Menu
menu

– Sono nato il 14 aprile 1974. A Empoli.

Nel gennaio del 2009 ho partecipato al mio primo corso di fotografia. In seguito ho continuato la mia preparazione da autodidatta, suddividendola in: pratica, editing e lettura fotografica. Sono rimasto molto impressionato dai grandi fotografi del ‘900, dalla fotografia in bianco e nero, dalle virtù compositive e dalla poetica e tristezza della condizione umana. La fotografia per me  è una continua sorpresa e per questo che continuo la sua lettura e il suo studio con rigore e dedizione.

Non ho mai trovato per essa una definizione più bella di questa:

La fotografia è una piccola voce, al massimo, ma a volte – solo a volte – un fotografo o un gruppo di fotografi riesce a risvegliare i nostri sensi alla consapevolezza… Alcuni, o forse molti di noi, possono essere influenzati ad ascoltare la ragione, a trovare il modo di raddrizzare quello che è storto… Il resto di noi proverà un maggior senso di comprensione per le vite di coloro che ci sono estranei… La fotografia è una piccola voce…

E’ una voce importante nella mia vita, ma non l’unica. Credo in lei.

W. Eugene Smith

(Wichita, Kansas 30 dicembre, 1918 – Tucson, Arizona 15 ottobre, 1978)

e mai continuerò a trovarla.

 

– I was born April 14, 1974, in Empoli, Italy.

In January, 2009, I took my first photography course. After that, I continued on my own, taking pictures, editing and reading about photography, looking at pictures. I was deeply impressed by the great 20th century photographers, black-and-white, compositional virtuosity and the poetic sadness of the human condition. Photography for me is a constant surprise and why I keep reading it and its study with rigor and dedication. I have never found a more beautiful definition of the photograph of this:

Photography is a weak voice at best, but sometimes, only sometimes, a photographer or group of photographers can awaken our awareness…Some, maybe many of us, can be influenced to hear reason, to find a way to straighten what’s crooked…The rest of us will feel a heightened understanding for the lives of strangers…Photography is a small voice… It’s an important voice in my life, but not the only one. I believe in it.

W. Eugene Smith

(Wichita, Kansas Dec. 30, 1918 – Tucson, Arizona Oct. 15, 1978)

and I’ll keep on never finding it.